030 220074

NPL DIMISSIONI IMMOBILIARI BANCARIE

  • 3 anni ago
  • 0

Lo Studio Colombo & Checcucci, storico nome dell’intermediazione bresciana, ha festeggiato i primi 42 anni di attività (1979-2021) da leader nel campo dell’intermediazione immobiliare per l’impresa in Brescia e Provincia, fornendo consulenza nelle fasi di vendita, acquisto e locazione di stabilimenti industriali, capannoni artigianali, magazzini per logistica, uffici, negozi e immobili per investimento.

I suoi titolari, Antonio Checcucci ed il figlio Andrea, con migliaia di case history in bacheca, sono sempre focalizzati a comprenderne e cogliere i costanti cambiamenti a cui l’economia ci sta sottoponendo.

Sempre più spesso, afferma Andrea Checcucci, il cliente si rivolge a noi per acquistare immobili da banche, istituti finanziari e fondi immobiliari internazionali: enti che ormai sono a tutti gli effetti protagonisti del mercato immobiliare.

I fondi immobiliari gestiscono, soprattutto nel Nord Italia e quindi anche a Brescia, migliaia di immobili industriali/direzionali/commerciali che sono provenienti da contratti di mutuo ipotecario o di leasing finanziari, non onorati, e sono noti col nome NPL (tradotto: prestiti non performanti).

Il nostro compito è ricollocare questi asset sul mercato immobiliare, trasformandoli da “non performanti”, e quindi inutili alla collettività, a “performanti”, vendendoli ad imprenditori che vogliono riattivarli ed inserirvi le loro aziende, oppure ad investitori che puntano a ristrutturarli e locarli.

Ma cosa rende conveniente l’immobile NPL da tutti gli altri immobili d’impresa?

  1. L‘ampia disponibilità di accessori, quali ad esempio uffici, impianti e tecnologie, rimasti nell’immobile inutilizzati, ma già compresi nel prezzo;
  2. L’assoluta sicurezza legale e fiscale del venditore, gli immobili sono “ripuliti” da abusi e ipoteche, adeguati ad un rogito notarile;
  3. I prezzi d’acquisto certamente interessanti, e spesso il vantaggio di una tassazione più leggera (molte volte le imposte di registro pari al 4% non bisogna versarle).

Inoltre c’è da tenere conto del fatto che ci troviamo spesso di fronte ad immobili che hanno bisogno di un intervento di ristrutturazione e con l’introduzione nel 2021 dei vari bonus fiscali, questo elemento genera  forti vantaggi di natura economica per l’acquirente.

Un altro aspetto positivo, decisamente sistemico, e non da sottovalutare, è che compravendendo immobili NPL liberiamo le banche e gli istituti finanziari da asset che sono zavorre per le loro principali attività, e questo “alleggerirsi” incentiva tali enti a tornare a finanziare l’economia reale con ritrovato vigore, portando così benefici a tutto il sistema economico.

Infine va sottolineato che gli immobili NPL nel momento in cui restano in capo ai vari enti sono inutilizzati, ma la loro vendita ad imprenditori o investitori comporta in automatico la riapertura dei locali (capannoni, negozi o uffici che siano) con un diretto incremento di occupazione e del lavoro indotto.

Quest’ultimo aspetto inoltre evita di costruire nuovi fabbricati quindi di consumare territorio vergine.

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta